chi-sonoBertani Grazia ha iniziato il suo viaggio alla conoscenza del corpo e del benessere psicofisico nel 1993, quando ha partecipato al Corso Propedeutico di Riflessologia Plantare e Massaggio Tensio-Riflessogeno a Bologna, con la famosa insegnante Lucia Torri Cianci del METODO GLOBALE MAXPIER, il quale ha rivoluzionato la vita di Grazia aprendola a conoscenze inaspettate su sè stessa e gli altri.

Ripetuto l’interessante corso nel’96, ha contemporaneamente preso la qualifica di Estetista presso l’Istituto Regionale Galileo di Bologna. Nello stesso anno ha aperto il suo istituto a Carpi (in una sede diversa da quella attuale) con lo scopo di aiutare le persone a migliorare la propria vita, come era stata data la possibilità anche a lei, durante l’apprendimento della filosofia e delle tecniche apprese durante i corsi.

In seguito ha continuato  a frequentare  corsi di studi alla MAX PIER come: il linfodrenaggio di Vodder, connettivale riflesso, neurotendinomuscolare, pressotrazionale, emostrutturale (questi ultimi due usati con successo su donne incinte e bambini), rimozione articolare, linfodrenaggio profondo. Tra il 2001 e il 2002, presso l’istituto Maitri Discipline Olistiche e Naturali, con l’insegnate Vittoria Fornari, ha frequentato corsi di: cristalloterapia, cromoterapia, rilassamento ed immagini mentali, schemi di riequilibrio energetico, l’uomo olistico i 7 e 33 chakra che interessano la cristalloterapia e l’evoluzione personale, i fiori di Bach, i fiori californiani e cristalli, iridologia di terreno, metalli e oligoelementi, gli oli essenziali, fitoterapia, per ampliare le sue conoscenze al mondo e alla persona in senso olistico. Nel 2010 ha preso Reiki di 1° e 2° livello, a Modena, col Dott. Alessandro Biancardi (Reiki master). L’insieme di tutto ciò che ha appreso, nel corso degli anni, attraverso l’esperienza, durante i corsi di aggiornamento e tanti altri e l’esperienza di vita personale, l’ha portata a comprendere che ogni incontro è uno scambio anche a livello energetico e per questo ogni giorno è ricco di emozioni e maggior consapevolezza, e con piena gratitudine verso chi ha sostato nel suo “nido” e le ha donato la possibilità di interscambiarsi, a fine giornata è soddisfatta del suo operato.