DERMORIFLESSOLOGIA

pubblicato in: BLOG
Nel Giugno del 2020 ho terminato il corso di Dermoriflessologia presso la scuola dell’associazione Vega di F.Gandini e S. Fumagalli.
Cos’è la Dermoriflessologia?
E’ un metodo olistico che funziona tramite la stimolazione cutanea di punti riflessogeni, che trasmettono segnali al corpo e alla psiche, per incrementare il benessere e lo stato energetico, per stimolare sentimenti e stati d’animo positivi e benefici, per  il recupero dell’equilibrio psico-fisico, della stabilità interiore e organica; il metodo permette di elaborare blocchi, abitudini e convincimenti auto-limitanti per stare meglio con se stessi e vivere una vita più gioiosa e soddisfacente.  Ciò è possibile perché i punti riflessi attivano energie specifiche che viaggiano nel corpo e producono risultati concreti.
La dermoriflessologia nasce dallo studi del Dottor Giuseppe Calligaris, grade pioniere italiano nel ramo della neuropsichiatria. Medico neurologo, specializzato in psichiatria e docente all’Università di Roma. Dalla prima metà del 1900 indagò incessantemente la pelle dell’uomo alla ricerca dei suoi segreti e scoprì, inizialmente, prodigiose corrispondenze tra organi fisici, psiche e superficie cutanea. Fu attratto dalle corrispondenze psicosomatiche e dai fenomeni metapsichici al punto da dedicare l’intera vita alla ricerca in questi settori. La sua opera si concentrò in modo assoluto nel campo della riflessologia cutanea, così individuò una mappatura composta da migliaia di linee, chiamate catene lineari, punti, placche e aree riflesse, che poneva in relazione organi e sentimenti, suggerendo una risposta scientifica al concetto di malattia psicosomatica e somatopsichica. Cosa significa? Un organo, come il cuore, il pancreas, il fegato ecc., è connesso a un sentimento, come la paura, il piacere, la rabbia, l’uno sollecita l’altro, nel bene e nel male. Questo significa che quando proviamo un’emozione dolorosa o viviamo un’esperienza traumatica anche l’organo associato entra in sofferenza, e quando un organo si ammala anche il sentimento corrispondente subisce un’alterazione.
Tutto questo è stato sapientemente studiato ed elaborato da Flavio Gandini e Samantha Fumagalli che con ‘integrazione di conoscenze di riflessologia, medicina naturale, psicologia regressiva, fenomeni metapsichici e fisica quantistica, hanno reso  operativo ai nostri giorni  la mappatura cutanea del Calligaris.
In cosa consiste una “seduta” di dermoriflessologia?
Attraverso un’apparecchiatura chiamata DermoReflex  in pratica un generatore di onde Tens, si rileva il passaggio di energia  delle catene lineari primarie, con stimolatori faradici; come indagine si usano le linee delle mani, a livello organico sul palmo , a livello emozionale sul dorso. Da ciò che è stato rilevato si formula un piano di riequilibrio, il quale viene subito messo in pratica con il trattamento, sempre attraverso la Dermoreflex e gli stessi stimolatori  o con un martelletto sulla placca da trattare. Dopo di che vengono applicate delle spiralette in  argento e rame  sulle catene trattate per riequilibrare, questo fa si che  la stimolazione effettuata prosegui nei giorni a venire, in modo che attraverso l’aiuto dell’attività onirica si può trovare la soluzione per migliorare o risolvere il  problema. Quindi con la Dermoriflessologia si parte dalla pelle per leggere le condizioni psico-fisiche di una persona e irradiare informazioni che aiutino l’individuo a mettere in atto i propri meccanismi di guarigione ,tramite la Legge degli Antagonismi o Legge della Complementarietà.( piacere-dolore, amore –odio, ecc.)

 

Segui Monica Bortolamasi:
Ultimi post da